parallax background

Piccole donne, grandi sogni – Frida Kahlo

Quattro libri sul circo e uno sul carnevale
febbraio 10, 2018
Cinque libri di storie famose nella loro versione originale
aprile 13, 2018
 

Piccole donne, grandi sogni - Frida Kahlo

Dai 4 anni
Maria Isabel Sànchez Vegara, Gee Fan Eng - Fabbri editori

"M amma io sono nata per disegnare". E' la frase che ultimamente la mia piccola Alice, 5 anni, mi ripete quasi ogni giorno. Così da circa un mese con sua grande gioia abbiamo deciso di iscriverla a un corso di disegno. Le piace un sacco andare a dipingere allo Spazio culturale My G (un posto meraviglioso, se non ci siete mai stati vi consiglio vivamente di andarci) anche perché le due insegnanti, Stefania e Silvana sono bravissime a coinvolgere e appassionare i bambini che imparano, ma che prima di tutto si divertono.

 
fk
 

Un giovedì pomeriggio mentre aspettavamo che il corso iniziasse, Alice ha visto su una parete un quadro di Frida Kahlo realizzato con la plastica raccolta sulle spiagge. Incuriosita mi ha chiesto chi fosse la signora del quadro. Le ho risposto che si chiama Frida, che è stata una grande pittrice e una donna coraggiosa e che se le faceva piacere saremmo potute andare andare a vedere i suoi "disegni". La domenica successiva eravamo al Mudec, che in questi giorni ospita la mostra "Frida Kahlo. Oltre il mito". Non è facile visitare un museo con due bambine di 5 e 3 anni: non essendo pensati per i piccoli, nella maggior parte dei casi i bambini si annoiano. Così il giorno prima della nostra visita sono andata in libreria e ho preso un libro su Frida Kahlo adatto alla loro età. Edito da Fabbri editori, racconta la vita di questa straordinaria artista. La cosa che è piaciuta di più ad Alice è stato scoprire che Frida ha iniziato a disegnare quando, a causa di un incidente, fu costretta a passare molto tempo a letto. E che i suoi primi disegni raffiguravano tutti i suoi piedi. Il libro fa parte della collana "Piccole donne, Grandi sogni" dove ogni libro parla di donne artiste, scienziate, avventuriere che da piccole avevano un sogno.

 
frida2
 

La mostra è davvero molto bella. Alle sale con i quadri si alternano le foto che ripercorrono tutta la vita di Frida. A me ha colpito scoprire la sua quotidianità, le sue sofferenze (la malattia, gli aborti, il tradimento) e come queste abbiano influenzato le sue opere: meravigliose forse proprio perché nate dal dolore. Anche le bambine si sono divertite. Per ogni quadro facevamo un gioco: dire tutti i colori, scoprire gli animali dipinti, vedere i vestiti di Frida (quelli disegnati nei suoi autoritratti) e dire quale ci piaceva di più, se quello scuro, oppure il suo abito da sposa oppure ancora quello tradizionale messicano.

Comments are closed.

//]]>