parallax background

Il mio nome è No!

maggio 6, 2017
Mentre tu dormi
maggio 5, 2017
Chiedimi cosa mi piace
maggio 10, 2017
 

Il mio nome è No!

Dai 2 anni
Marta Altés - Sinnos Edizioni

I l mio cagnolino Artù era ancora un cucciolo quando, durante una visita, chiesi al veterinario: "Si calmerà prima o poi o sarà sempre così agitato?". La sua risposta, dopo un attimo di esitazione, fu questa: "Vedrai che più andrà avanti con l'età, più diventerà un cane tranquillo". Ora che il mio cocker spaniel di anni ne ha 11 e a calmarsi non ci pensa proprio capisco il perché di quell'attimo di esitazione. Alberto, il veterinario più bravo di una delle periferie più affollate di Roma (il quartiere Tuscolano, dove ho vissuto fino al 2008) non ha voluto infrangere le speranze di una ragazzina alla sua prima esperienza da padroncina.

 
20170429_132637
 

Artù non ha mai imparato a non tirare al guinzaglio. Dopo 11 anni non ha ancora capito la differenza tra cane grosso e cane piccolo (attaccando i primi e fuggendo dai secondi). Non si rassegna al fatto che i croccantini sono per lui e la pizza è per noi (anche se in questo caso non posso biasimarlo). Incurante dei miei "Artù a cuccia" continua ad occupare la poltrona a fiori, ovvero il posto più comodo dove appoggiare il sedere in casa nostra.

 
no
 

Quando Mariella (amica e libraia) ci ha regalato Il mio nome è No! di Marta Altés, ho pensato che l'adorabile cucciolo disegnato sulle pagine di questo libro fosse ispirato al mio cocker. Come Artù anche Spike ne combina di tutti i colori. Non perché sia un cane dispettoso: lui è convinto di essere nel giusto e si impegna moltissimo per essere un bravo cane e ricambiare l'amore della sua famiglia. Ma c'è una cosa che Spike proprio non riesce a capire... Quale sarà?

PS: mi piace pensare che anche Artù non sia in realtà un bischero, ma che usi tutte le sue energie per aiutare la sua famiglia e ce la metta tutta per essere un bravo cane, anche se con scarsi risultati.

Comments are closed.

//]]>