parallax background

Lindo Porcello

L’uccellino fa…
aprile 25, 2017
Come si sceglie un libro per bambini: ecco cosa devi sapere
aprile 25, 2017
 

Lindo Porcello

Dai 18 mesi
Éric Battut - I Bohemini, Bohem Press

S e c’è un libro che rappresenta alla perfezione Anna (mia figlia piccola, 2 anni) è proprio Lindo Porcello. Sì, perchè Anna, come il porcellino protagonista del piccolo libro cartonato di Éric Battut, non rimane pulita per più di 5 minuti. Il suo foglio preferito sono le guance. Per mangiare non usa il cucchiao: lei predilige le mani. Sempre. Anche quando davanti ha un piatto di brodo. Il tovagliolo poi è il suo nemico numero uno. Ancora non mi è chiaro il motivo di tanto odio nè perchè abbia deciso di sostituirlo con i suoi capelli. Si perchè Anna, ogni qual volta finisce di mangiare ama passarsi le mani sulla testa. E guai a impedirglielo. Per lei un pasto non è degno di questo nome se non finisce con una bella passata di mani tra i capelli.

 
lindo porcello pagine2
 


Mi consola il fatto che è in buona compagnia. La giornata di Lindo comincia con un bel bagno. Il porcellino, infatti, all’inizio del libro è “tutto pulito, tutto profumato”. Ma poi a Lindo viene voglia di fare un bel disegno, di mangiare una fetta di torta al cioccolato, di passare a tutta velocità con la bici in una pozzenghera di fango. Alla fine è “tutto sporco, tutto inzaccherato”. E allora che si fa? Un altro bagno, ovvio. Ma poi si ricomincia a giocare. Nell’ultima pagina del libro c'è una specie di scacchiera che riporta le varie espressioni di Lindo mentre si sporca. Noi ormai leggiamo questo piccolo cartonato solo attraverso questa pagina. Va così: Anna indica una delle immagini poi mi guarda e aspetta che le dica: “Lindo si sporca mangiando la torta”, oppure “Lindo si fa il bagno nel mastello”. Ci passiamo dolcemente un sacco di tempo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>