parallax background

Oh, com’è bella Panama!

Chi trova un tesoro, trova un pirata
giugno 26, 2017
L’importanza di leggere libri in lingue straniere ai bambini
luglio 3, 2017
 

Oh, com'è bella Panama!

Da 4 anni
Janosch - Kalandraka

N egli ultimi anni l'editoria per l'infanzia ha fatto passi da gigante e ha prodotto dei libri bellissimi. Ma questo non ci deve far perdere l'interesse per qualche pubblicazione un po' più datata. Anzi. Oggi non voglio parlarvi del presente: non parliamo di un'ultima uscita o di un titolo che ha vinto qualche premio recente. Oggi parliamo del passato, un bellissimo passato. "Oh, com’è bella Panama!" nasce nel 1978 dalla penna di Horst Eckert, autore tedesco noto con il nome d'arte di Janosch. Oh, wie schön ist Panama! (questo il titolo in tedesco) è stato tradotto in diverse lingue e in Italia è arrivato grazie alla casa editrice Kalandraka.

 
20170629_112140_HDR
 


Piccolo Orso e piccola Tigre sono due amici inseparabili. Vivono in una casetta vicino al fiume. Pescano, raccolgono funghi si rilassano sulla sedia a dondolo. Poi un giorno il fiume porta una cassetta che sa di banane con una scritta: "Panama". E dal quel giorno tutto cambia. Inizia un viaggio... indovinate per dove? I disegni sono in china e acquerello. A volte occupano tutta la pagina, altre fanno a metà con il testo che è fatto di frasi molto semplici, mai banali. E' un testo diverso da quelli che gli editori pubblicano oggi: non ha la pretesa di dare risposte, si limita ad accompagnare il lettore nella storia lasciando a ognuno la libertà di trovare il proprio senso. La cosa che però amo di più di questo libro è il suo aspetto: si vede subito che è un libro del passato. Dai disegni, da come è rilegato, dalla carta, da come è scritta la storia. Ogni volta che lo prendo in mano ripenso ai libri che avevo da piccola e a me bambina. Ed è una dolcissima sensazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

//]]>